30 ottobre 2012

I miei panini - Panino mozzarella, pomodori secchi e olive, con battuto di acciughe e capperi



Oramai la domenica sera è diventata momento di sperimentazione per l'amico panino, complice anche il fatto che la domenica è il giorno in cui divento panettiere, preparando la scorta di pane per la settimana.

Questa volta, alla classicissima mozzarella, ho affiancato i capperi di Pantelleria, gradito dono dell'amico Paolo, le acciughe, le olive ed i pomodori secchi sott'olio.

Il tutto per un panino che "cola" e che va quindi mangiato con il bavaglino.

Ingredienti (per un panino)
  1. Un panino (vedi dopo)
  2. Un bocconcino o mezzo fiordilatte
  3. Un cucchiaino di capperi
  4. Tre filetti di acciughe
  5. Quattro pomodori secchi sott'olio
  6. Un cucchiaio di olive taggiasche denocciolate
  7. Olio extra-vergine di oliva

Per il panino, al solito, consiglio di prenderne uno con una bella mollica compatta e di sostanza e non quei panini eterei, che pesano pochi grammi. In alternativa, se avete tempo e voglia, potete fare voi il pane, seguendo la mia ricetta per il pane oppure la vostra.

Per prima cosa tagliate la mozzarella a fette, non troppo sottili, e mettetele su di un piano inclinato, in modo che perdano un po' del loro siero, giusto per il tempo necessario a preparare gli altri ingredienti.

Mettete poi sul tagliere i capperi ed i filetti di acciuga e, usando un coltello a lama grande, tritateli fino ad ottenere una sorta di poltiglia.

Mettete il trito in una tazzina ed aggiungeteci un paio di cucchiai d'olio extra-vergine, amalgamando il tutto in modo da ottenere quasi una crema.

Aprite il panino e, su entrambe le metà, usando un pennellino, distribuite un velo della crema di capperi e acciughe. Se non avete il pennellino, aiutatevi con un cucchiaino.

Mi raccomando, fate uno strato molto sottile, altrimenti il sapore deciso delle acciughe e dei capperi prevarrà su tutto il resto.

Sulla metà inferiore del panino, disponete le fette di mozzarella, poi su queste i pomodori secchi, sgocciolati dal loro olio, che non è mai di gran qualità, e poi le olive taggiasche, distribuite qua e là, ma in modo uniforme.

Chiudete il panino con la metà superiore e lasciate riposare per cinque minuti, in modo che il siero residuo della mozzarella e l'olio contenuto nella crema di acciughe e capperi possano inumidire a dovere il pane.

Addentate e gustate, facendo attenzione al copioso, quanto inevitabile, sgocciolamento.

Nessun commento:

Posta un commento